Glenn Sorensen press release 2004

Galleria Raucci/Santamaria

Piazza S.Maria la Nova 19 80134 Napoli. -tel.+039 081 5521000    fax + 39 081 5510792.

Orari dal Martedì al Venerdì dalle 16.00 alle 19.30

GLENN SORENSEN

Inaugurazione Venerdì 26 Marzo 2004 ore 19.30

Dal 27 Marzo al 24 Aprile 2004.

Mar. – Ven. 16.00 – 19.30   Sab. 10.00 – 13.00

La trasposizione della realtà è sempre stata da parte degli artisti un interesse primario, qualsiasi sia il medium usato per la rappresentazione e conforme ai filtri personali o idealizzati da loro adottati. Alla base presiede sempre un’analisi, e per quanto si vuole, il reale può essere lo specchio in cui intravediamo la sfera personale e le attitudini dei creatori. Per noi che contempliamo l’immagine essa può apparire come una finestra aperta su una visione traslata e vissuta dagli occhi di un altro.

Anche la tecnica della rappresentazione può essere veicolo emozionale così come la combinazione cromatica, soprattutto quando l’oggetto in considerazione è la pittura. Anche il solo accenno o traccia del pennello sulla tela può indurre ad una sensibilità percettiva, nel caso di Sorensen sembra che la materia del dipinto sia minuziosamente stesa nel rilievo fino ad assumere un proprio corpo eludendo una parte iconica del dipinto.

Quasi come un sistema di un personale e costruito linguaggio, a noi sconosciuto nella grammatica, l’artista ci presenta le immagini come se fossero costruite lentamente nella sovrapposizione e negli strati successivi della stesura del colore. Questo non definisce chiaramente l’immagine ma depone a favore dell’approccio psicologico ed intimistico del dipinto. Sia che le tinte siano chiare e lievi, compenetranti e sfumate tra loro, sia che il nero o le tinte più cupi definiscano la forma della rappresentazione, esse vibrano sulla tela schiudendo quella finestra ed il davanzale su cui poggiamo i nostri gomiti affinché si possa assistere a ciò che esse ci svelano.